“Beautiflow”: il nuovo album del pugliese Street Orday

Street-Orday-Foto

“Beautiflow”: il nuovo album del pugliese Street Orday

Tra i servizi di cui ci occupiamo c’è anche quello di ufficio stampa e promozione.

Abbiamo iniziato la collaborazione con l’artista leccese Street Orday seguendo il lancio del suo nuovo album “Beautiflow”.

“Beautiflow”: il nuovo album del pugliese Street Orday
Il rapper leccese torna sulla scena con un nuovo singolo ed un album di 12 brani che raccontano un viaggio interiore e temporale
Street Orday, giovane rapper leccese, ritorna sulla scena dopo 3 anni di stop con il nuovo album “Beautiflow”, pubblicato in free download lo scorso 26 novembre. Ad accompagnare la pubblicazione di questi 12 nuovi brani c’è anche un singolo con relativo videoclip. Si tratta di “Fuori c’è il sole”, una canzone che rispecchia l’identità dell’intero cd: un flusso di pensieri che inconsciamente, scava a fondo ad anima e penna fino a giungere all’essenza dell’artista.
“Beautiflow” è una storia di cambiamenti ed è il viaggio di Street Orday che negli otto mesi necessari a realizzarlo, si è reinventato, riscoperto e messo a nudo in questa nuova esperienza. Se ogni disco è un viaggio nelle misura in cui riguarda il vissuto dell’artista in un determinato arco temporale, quello di Street Orday è iniziato più di due anni fa, dopo l’uscita del mixtape “Drum & Cola” (2014) con la consueta stasi e la conseguente ripresa dell’attività, segnata anche dal trasferimento dalla città natia, Lecce, a Bologna.  “Beautiflow” nasce come una raccolta di stati d’animo espressi su sonorità attuali ed al passo coi tempi, frutto di un lungo lavoro di scrittura e registrazione che porta il rapper a guardarsi indietro, ponendo un velo di malinconia mista a voglia di rivalsa lungo tutti i 12 brani.
Uno di questi è anche “Stanza con vista”, brano con cui si apre il disco e primo singolo estratto, pubblicato lo scorso settembre, come se l’autore volesse svelare il medium attraverso cui si propone di guardare simbolicamente a quel puzzle di piccoli pezzi di vissuto, interiore e non, che è “Beautiflow”. Non resta che metterci alla finestra e lasciare che Street Orday disegni fuori il panorama.
Comments